Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare sul sito o chiudendo questo pop up, l'utente accetta di utilizzare i cookie.

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori a 85€

SCONTO 10%

per il primo ordine superiore a 100€, inserisci il codice estate2019

TRANSAZIONI SICURE

Shopping facile sicuro e conveniente

La tastiera giusta per lavorare

Scritto da admin 07/11/2017 0 Commenti

Una buona tastiera, può facilitare e velocizzare il vostro lavoro oppure aiutarvi a giocare meglio. Una scomoda invece, oltre a farvi rallentare può anche in alcuni casi dare dei problemi a livello fisico, come per esempio alle dita o ai polsi. 
Secondo gli esperti di ergonomia, ci due aspetti da valutare prima di acquistare una tastiera. 
Posizionamento dei tasti

Tutti i notebook in commercio nel nostro Paese, hanno una testiera con layout QWERTY.
Per prima cosa, bisogna controllare che i tasti che usate abitualmente siano posizionati in maniera facile da trovare. Altro aspetto da guardare, è quello relativo ai tasti Pag su, Pag giù, Home e Fine.

Se questi tasti non si trovano nella tastiera, significa che per essere utilizzati bisognerà servirsi di una combinazione di tasti come per esempio: l’Alt GR, il blocco maiuscolo o il tasto Shift. Una cosa che sicuramente ci farà perdere tempo se stiamo lavorando, quindi controllate che tutti i tasti siano già presenti. Molto importante, questo aspetto, per una tastiera gaming per giocare comodamente.

Controllare la forma dei tasti e il poggiapolsi

I tasti per essere più comodi devono essere di forma concava, per facilitare il posizionamento naturale delle dita sulla tastiera. Se invece, sono di forma piatta le probabilità di fare doppie battiture durante la digitazione si alzano notevolmente.

Inoltre, i tasti devono avere una digitazione senza problemi. Appena premete il tasto, l’input al computer deve essere immediato. In caso di tastiere che richiedono di premere più volte i tasti, o che non rispondono subito ai comandi, è consigliato passare subito ad un’altra tastiera. Altro aspetto importante, è quello relativo ai poggiapolsi. Assicuratevi, che ci sia lo spazio necessario per appoggiare i polsi in maniera comoda mentre state scrivendo.

In aggiunta, se si possiede già una tastiera si può migliorare il lavoro acquistando dei poggiapolsi ergonomici.
Ad esempio dei morbidi poggiapolsi cilindrici in silicone che oscillano lievemente durante l’uso permetto un massaggio naturale del polso. Inoltre contribuiscono a fornire un sostegno comodo e sicuro. 

Lascia un commento