Utilizziamo i cookie per offrirvi la miglior esperienza sul nostro sito. Continuando a navigare sul sito o chiudendo questo pop up, l'utente accetta di utilizzare i cookie.

SPEDIZIONE GRATUITA

per ordini superiori a 85€

SCONTO 10%

per il primo ordine superiore a 100€, inserisci il codice estate2019

TRANSAZIONI SICURE

Shopping facile sicuro e conveniente

Il gruppo di continuità che protegge il nostro PC!

Scritto da admin 06/12/2017 0 Commenti

E' importante proteggere il proprio computer desktop, soprattutto dopo aver speso centinaia se non addirittura migliaia di euro. 
Può capitare infatti che a causa di qualche sbalzo di tensione o di un inaspettato blackout o ancor peggio di un improvviso fulmine, il computer, e anche tutte le altre periferiche ad esso collegate, possa danneggiarsi irreparabilmente. Questo, purtroppo, può accadere ad esempio proprio mentre si stava creando un file per il lavoro, che magari non si aveva ancora salvato, o durante una partita al proprio videogioco preferito. Pre evitare questi ed altri problemi simili è meglio proteggere il proprio PC da un appropriato gruppo di continuità. 
Come scegliere un gruppo di continuità per PC?

Prima di scegliere un gruppo di continuità, è bene sapere che alcuni UPS sono anche dotati di una o più ventole interne per consentirne il raffreddamento e che possono anche emettere dei leggeri ronzii o allarmi sonori non sono quindi indicati in ambienti silenziosi.
Per quanto riguarda la vita media delle batterie può durare diversi anni mentre per quanto riguarda la prima carica delle batterie, è buona norma caricarle almeno 8 ore prima di utilizzare per la prima volta l’UPS, e c'è da saper che nella maggior parte dei casi l’UPS carica le batterie anche quando si trova spento.
Una volta acquistato il gruppo di continuità, posizionalo a terra, è bene tenerlo lontano sia dai raggi diretti del sole che da pericolose fonti di calore, non esporlo ad un’eccessiva umidità, e, se possibile, collegarlo ad una presa di corrente con messa a terra.

I VA (ossia la potenza dell'UPS) che dovrebbe avere il gruppo di continuità deve tener conto della potenza richiesta di tutti i dispositivi che si vorrebbero proteggere. Per stare un po’ più tranquilli,è meglio scegliere un UPS con VA superiore alla somma dei VA dei dispositivi da collegarci.

Lascia un commento